Il laboratorio è pensato come uno strumento per
avvicinarsi al teatro, visto come spazio di
sperimentazione e di espressione per il corpo e la mente.
Alla base dell’esperienza teatrale c’è la possibilità e
necessità di mettersi in gioco, un rischio da correre.
Il laboratorio guida attraverso le fasi di questo percorso,
attraverso l’esplorazione delle capacità espressive del
corpo dell’attore, della voce, del lavoro di relazione.

La forma scelta per portare avanti questa ricerca comprende
esercizi e improvvisazioni, strutturate sempre intorno alla
modalità del gioco (play) e del lavoro di gruppo. L’attore in un
gruppo di attori gioca a mostrare qualcosa di quello che è e
qualcosa di diverso da quello che è, gioca a rapportarsi agli altri
attori in scena, a imitare, a opporsi, gioca a mettersi in gioco.
All’interno del laboratorio questi principi saranno messi in
pratica attraverso esercizi di tipo fisico, vocale e di relazione,
che potranno prevedere l’utilizzo di materiali come brevi
frammenti di testi e immagini.

La struttura intensiva del laboratorio
(sabato e domenica 10:00-13:00 e 15:00-18:00)
permette di immergersi totalmente nell’attività, così da
riuscire in un tempo breve ad esplorare non
superficialmente diverse aree del “fare teatro”.
In base alla risposta del gruppo, ci si potrà dedicare ad
approfondire alcuni aspetti in particolare.

Il laboratorio è aperto a giovani tra il 18 e i 29 anni.
Per partecipare non è necessaria una esperienza teatrale
precedente. Ai partecipanti è consigliato un
abbigliamento comodo (ad esempio una tuta).
Il laboratorio è aperto a un massimo di 15 iscritti.
Il costo del laboratorio è di € 40,00

Lorenzo Maragoni si occupa di teatro dal 2003, formandosi
come attore con registi quali Gennadi Bogdanov, Maria
Consagra, Cesar Brie, Michele Abbondanza, Carlos Alsina,
la compagnia SudCostaOccidentale. Come attore segue il lavoro
del regista Giorgio Sangati, e recita nelle produzioni delle
compagnie Noninerenti, St. Kilda, Carichi Sospesi.
Conduce laboratori di formazione attoriale in Veneto e Umbria.