A Giugno 2013 Monimbò Bottega del Mondo Soc. Coop. Soc in collaborazione con Associazione Demetra hanno indetto il bando C’ERA UN’ALTRA VOLTA per la produzione di uno spettacolo di teatro ragazzi sul Commercio Equo Solidale, finanziato dalla Legge  Regionale n. 3/2007 “Diffusione del commercio equo e solidale in Umbria”.

Lo spettacolo vincitore: Storie dell’altro Frigo, presentato dalla Compagnia degli Gnomi di Perugia, andrà in scena Venerdì 17 Gennaio 2014 alle ore 10:00 presso il TEATRO BERTOLT BRECHT (Viale San Sisto / San Sisto / Perugia / per informazioni ed adesioni 075/5272340)  e Mercoledì 21 Gennaio 2014 alle ore 10:00 presso il Teatro Sergio Secci (Viale Campofregoso / Terni / per informazioni ed adesioni 0744 279976).

Lo spettacolo è rivolto a bambini dai 6 anni di età e racconta la storia di un uomo che ha perso il proprio lavoro, di una segretaria e di un frigorifero. Utilizzando diverse tecniche (teatro fisico e d’attore, ombre turche nella versione contemporanea, teatro di oggetti) i bambini verranno accompagnati in un viaggio che li condurrà a scoprire da dove provengono le cose che mangiamo ed utilizziamo ogni giorno.

 

La Compagnia degli Gnomi

presenta

STORIE DELL’ALTRO FRIGO

di e con: Chiara Meloni e Massimo Capuano

Luci e collaborazione alla scenografia: Giacomo Agnifili

Spettacolo per famiglie e per bambini dai 6 anni in su

 

Vincitore del Bando “C’era un’ALTRA volta” indetto da Monimbò Bottega del Mondo in collaborazione con associazione Demetra

 

Un uomo in carriera in un mondo in crisi, una donna creativa che fa la segretaria.

Una cucina e un bel frigorifero.

Basta questo per viaggiare, se si aggiunge un altro solo ingrediente: il sogno.

Un viaggio attraverso il mondo, tra ombre, suoni e figure colorate, per scoprire qual’è la storia degli “altri abitanti” della nostra casa, i prodotti che usiamo tutti i giorni, cibi, vestiti, creme, saponi…

Un’avventura per scoprire che esiste un commercio che impoverisce l’esistenza umana, mentre ce n’è un altro che la valorizza e la illumina.

E’ una storia da raccontare, da illustrare, da danzare… da scoprire, giocando con tutto quello che c’è.