Seleziona una pagina

Orto 21 è un progetto che propone attività formative e pratiche di giardinaggio, orticoltura, frutticoltura e piccola manutenzione dello stabile del Centro di Palmetta al fine di promuovere la formazione e l’integrazione sociale di detenuti del Carcere di Terni. 

I destinatari del progetto sono tre detenuti della Casa Circondariale di Orvieto che per sei mesi si dedicheranno ad attività formative e pratiche di giardinaggio, orticoltura e frutticoltura. In affiancamento ci saranno dei tutor, un agronomo e i volontari del Centro. Orto 21 prende il suo nome dall’articolo 21 dell’Ordinamento Penitenziario che prevede la possibilità che i detenuti lavorino al di fuori del carcere come misura alternativa alla detenzione.

Oltre alla formazione e al lavoro, i detenuti saranno coinvolti nelle altre attività dell’Associazione Demetra, in particolare con “Radici” la residenza artistica dedicata alla land art e a tutte le pratiche creative inserite nel paesaggio, che è prevista presso l’area verde del Centro. Qui verrà ultimata la realizzazione del primo parco cittadino di “Arte Ambientale” gratuito e aperto al pubblico. Demetra, che da dieci anni realizza residenze artistiche, ha vinto per questo progetto il bando Sillumina promosso da Siae e MiBACT e ospiterà nove artisti fra settembre e ottobre in collaborazione con la Casa Laboratorio di Cenci.

Il Progetto è finanziato dalla Chiesa Evangelica Valdese e dalla Regione Umbria e da alcuni donatori privati. Orto 21 è realizzato in collaborazione con la Casa Circondariale di Terni, l’UEPE Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Terni, l’Associazione Ora d’Aria, l’Associazione Zoe, Edit società cooperativa sociale, la Scuola Edile (T.E.S.eF.), Mercato Brado e CMT Cooperativa Mobilità trasporti.

 

“Voci in libertà” il blog di Orto21

Si chiama “Voci in libertà” ed è il blog on-line, dove vengono pubblicati gli articoli che raccontano gli eventi e la quotidianità di Orto21. Un blog che vuole dare voce e la possibilità di raccontare il progetto attraverso il punto di vista, le parole, i pensieri e le voci dei tre detenuti beneficiari del progetto

Il lavoro continua anche in due…

Ormai è quasi passata una settimana da quando siamo rimasti in due, francamente pensavo che le cose andassero molto peggio. La cosa che maggiormente mi ha sbalordito, è il maggior sostegno che tutti quanti i nostri turor ci stanno dando. Parliamoci chiaro, sanno...

Ci siamo dati parecchio da fare…

Non mi sono certo dimenticato di fare i miei aggiornamenti, è solo che in questi giorni siamo stati veramente indaffarati. L'orto, come sempreci prende il massimo del nostro tempo; fortunatamente l'estate è scoppiata, e tutto ciò che abbiamo piantato, oltre che essere...

Festa

Finalmente è arrivato il giorno tanto desiderato, ovvero quello dove tutti i nostri sforzi, sono stati pienamente ripagati.La giornata è stata veramente molto bella, più che altro perché abbiamo potuto percepire la gioia che tutte le famiglie ci hanno trasmesso. E’...

Il moschettiere nero!

  Questa settimana è stata molto impegnativa. In quanto ci stiamo avvicinando alle feste, e i lavori da fare sono parecchi; ma noi non ci tiriamo indietro, e tutti quanti ci stiamo dando molto da fare.Questa settimana, oltre a fare una mega pulizia del posto, che...

Dopo un giorno di ferie!

Dopo un giorno di ferie, sono tornato ad occuparmi dei lavori a Palmetta; dico ferie, ma ieri ero in permessopremio, ed ho approfittato per andare a studiare in facoltà. Oggi siamo andati a fare un pò di spese di cui avevamo bisogno, poi siamo tonati a tamburo...

Come vola il tempo!

Ebbene il primo mese è terminato, tutto sommato possiamo dire che è letteralmente volato. È proprio vero che quando si assaporano cose nuove, finiscono subito; com’è altrettanto vero che il detenuto non è mai contento di nulla… So bene che parecchi miei “colleghi” mi...

L’opera dei tre moschettieri

Dopo circa una quindicina di giorni di “lavoro”, ci siamo finalmente decisi a scrivere un qualcosa che lasci detto di noi, un qualcosa che lasci detto del nostro passaggio…           Possiamo dire che l’inizio è stato molto suggestivo, nel senso che appunto non...